I cristiani in terra santa

I cristiani in terra santa costituiscono un mosaico di comunità.

C’è una molteplicità di confessioni cristiane: bizantini (greci) ortodossi e cattolici (che insieme compongono la maggior parte dei cristiani in terra santa), romani (o latini), cattolici, maroniti,armeni, sirortodossi e sirocattolici, copti, etiopici, anglicani luterani ed una pletora di comunità evangeliche.

Una seconda molteplicità riguarda la diversità di origine e di contesto socio-culturale in cui vivono i cristiani di terra santa:

– i cristiani locali che hanno le loro origini in terra santa sono perlopiù di lingua araba e vivono integrati nella società araba giordana o palestinese;

– un gruppo importante consiste di cristiani di altri paesi che risiedono per lungo tempo in terra santa, molti dei quali prestano servizio nelle strutture ecclesiali, ordini religiosi e istituzione. La maggior parte della gerarchia ecclesiastica appartiene a questo gruppo;

– un numero crescente di cristiani di diverse origini uniti dal vivere nella società isrealiana di lingua ebraica;

– un folto numero di rifugiati siriani ed iraqeni in Giordania;

– un numero ancora più grande di cristiani arrivati in terra santa come immigrati: lavoratori stranieri (per la maggior parte dai paesi asiatici), e richiedenti asilo politico (soprattutto dall’Africa)