Le Chiese di terra santa

Le chiese della Terra Santa

In Terra Santa ci sono 13 chiese tradizionali che sono riconosciute dalle autorità civili. Esse differiscono per tradizioni e riti.

Tre delle chiese hanno i loro patriarchi che risiedono a Gerusalemme:

– Il Patriarcato greco ortodosso di Gerusalemme – composto per la maggior parte di fedeli di lingua araba e da clero di lingua greca. Esso ha parecchie chiese, monasteri ed istituzioni in tutta la terra santa.

– Il Patriarcato latino di Gerusalemme (romano cattolico) – fondato una prima volta durante la prima crociata, fu poi ristabilito nel 1847 ha ancora oggi  un’importante presenza istituzionale tramite scuole, ospedali ed altre istituzioni.

– Il Patriarcato armeno di Gerusalemme – la presenza armena in terra santa risale ai primi secoli delle era cristiana, e cresce durante il periodo ottomano. Molti armeni hanno trovato rifugio in terra santa dopo il loro massacro da parte dei turchi nel 20mo secolo.

Le altre chiese sono:

– La Chiesa greco cattolica (melkita) – che ha 3 diocesi in terra santa: Galilea, Gerusalemme e Giordania. Molti greci cattolici trovarono rifugio in Galilea quando la diocesi fu stabilita durante il 18mo secolo.

– La Chiesa maronita – essi dipendono dalla loro sede centrale in Libano, per questo la maggior parte delle comunità si trovano nel Nord di Israele.

– La Chiesa siro ortodossa – la cui presenza è importante soprattutto a Gerusalemme e Betlemme.

– La Chiesa siro cattolica

– La Chiesa copta

– La Chiesa etiope ortodossa

– La Chiesa armena cattolica

– La Chiesa caldea

– La Chiesa anglicana

– La Chiesa luterana.