Quanti cattolici ci sono in terra santa?

I cattolici sono una buona parte dei cristiani in terra santa.

In Israele, sono circa il 67% dei cristiani palestinesi. Ad essi vanno aggiunte una vasta comunità di immigrati cattolici di rito latino, ed una piccolo comunità di cattolici di lingua ebraica e comunità di migranti di rito orientale: europei dell’est, indiani e africani.

In Palestina i cattolici sono il 50% dei cristiani.

In Giordania i cattolici 45% dei cristiani, ai quali aggiungere i rifugiati cattolici che provengono da Iraq and Siria.

In Israele il numero dei cattolici è così stimato:

Grecicattolici               48 000 + circa 2 000 grecicattolici fra gli immigrati dall’Est Europa

Cattolici latini             24 000 + circa 60 000 cattolici di rito latino fra gli immigrati di Asia e Africa + qualche centinaia di cattolici di lingua ebraica

Maroniti                      8 400 + circa 3 000 dal Libano.

A questi vanno aggiunti alcuni gruppi sirocattolici ed armeni cattolici, non vere e proprie comunità. Ci sono anche gruppi più grandi di cattolici di rito Ge’ez (dall’ Eritrea) e cattolici indiani di rito orientale

In Palestina, il numero di cattolici è così stimato:

Cattolici latini             17 850

Grecocattolici                4 650

Ci sono piccole comunità di sirocattolici, maroniti ed armeni cattolici

In Giordania il numero di cattolici è così stimato:

Cattolici latini             80 000 + 50 000 immigrati cattolici di rito latino

Grecocattolici              32 000

Ci sono piccolo comunità di maroniti, armeni cattolici, sirocattolici ed alcune migliaia di caldei dall’Iraq

(Per quanto concerne Israele e Palestina, questi numeri dipendono dagli studi pubblicati da Diyar editori di Betlemme:“Arab Christians in Israel”, a cura di Johnny Mansour del 2012 e “Palestinian Christians in the West Bank”, a cura di Rania Al Qass Collings, Rifat Odeh Kassis e Mitri Raheb del 2012).