A Yad Vashem e al monte Herzl il papa accompagnato da adolescenti cattolici

Lunedì 26 maggio 2014 nelle cerimonie commemorative a Yad Vashem e al monte Herzl il papa sarà assistito da 4 adolescenti, parte delle comunità cattoliche di lingue ebraica in Israele.

Papa Francesco, in conformità con il protocollo israeliano dovrà depositare una ghirlanda di giorni sulla tomba di Theodor Herzl (come tutti i capi di stato in visita ufficiale). Il santo padre sarà accompagnato da due ragazzi figli di lavoratori stranieri. I ragazzi sono nati in Israele, integrati nel Sistema scolastico israeliano e membri delle comunità cattoliche di lingua ebraica.

A Yad Vashem saranno altri due giovani delle comunità cattoliche di lingua ebraica ad accompagnarlo. Entrambi cattolici di lingua ebraica provenienti da famiglie con cittadinanza israeliana, una figlia di immigrati russi e l’altro di rifugiati vietnamiti.